50mm: così si cattura la magia della luce

50mm,

Prendi un 50mm e fanne un capolavoro. Nel vademecum dello scatto che vorrei di ogni fotografo che si rispetti rientra immancabilmente la luce, ma come si fa a conciliare ed ottimizzare luce, qualità dell’obiettivo e prezzo? Vale la pena analizzare questo strumento, disponibile sia per i nikonisti che per i canonisti, evidenziando quali sono i suoi punti di forza che ci permettono di apprezzarne poi le potenzialità.

In primis, ciò che rende ambizioso il 50mm è la sua estrema fruibilità a qualsiasi livello: dal principiante al professionista ogni ragione risulta buona per utilizzarlo. Ebbene, in primo luogo, un obiettivo a focale fissa, nella fase di approccio alla fotografia, è utile innanzitutto ad allenare l’occhio a vedere il mondo nella sua precisa lunghezza focale. Questo significa che nei successivi utilizzi dello zoom, sarà stata appresa quella precisa lunghezza focale. In secondo luogo, l’essere costretti a fare dei movimenti all’interno dello spazio per raggiungere il soggetto da voler inquadrare conferisce una maggior sensazione d’intimità, cosa che non renderebbe la rotazione del barilotto dell’obiettivo.

La seconda buona ragione che giustifica l’appetibilità del 50mm riguarda peso e dimensioni, si tratta infatti di un obiettivo compatto e leggero, idoneo quindi a diventare quasi una seconda pelle che equivale a dire lavorare per un tempo maggiore a mano libera senza stancarsi.

Il 50mm può essere poi considerato un obiettivo con applicazioni multiuso in fotografia: si spazia dal ritratto ambientato al primo piano, dove la resa è assicurata prima di tutto dalla luce e poi giocando con i piani di messa a fuoco e con la profondità di campo;

50mm, Ritratto, Portrait, Sol Vazquez Cantero 50mm, Ritratto ambientato, Portrait, Janire Dominguez

al paesaggio che, sebbene possa essere catturato con qualsiasi obiettivo, grazie al 50mm ha l’opportunità di guadagnarne senza dubbio in termini di suggestione e prospettiva, del tutto naturale, oltre che in nitidezza,

50mm, Landscape, Paesaggi, Alan Howe

passando per la food photography, dove l’apertura massima molto ampia del 50mm è utile a ricreare una profondità di campo molto bassa. Così, il soggetto fotografato sarà nitido, mentre i dettagli nello sfondo appariranno più sfuocati, contribuendo a un miglior bokeh.

50mm, Food Photography, Ajit Singh

Quarto punto che fa volare le quotazioni del 50mm è sicuramente la possibilità che offre di realizzare il decantato bokeh. Grazie, infatti, al diaframma ad apertura circolare, le aree sfuocate risultano satinate e uniformi. Gli oggetti in primo piano, in questo modo, profittano della nitidezza specie in contrasto con il morbido sfondo sfuocato. La creatività in questo ambito lascia anche tanto spazio a idee originali e particolari.

50mm, Bokeh, Cristian Musiu

Dulcis in fundo, il prezzo. Avreste mai collegato un prodotto di elevata qualità ad un prezzo altrettanto conveniente? Eppure, il 50mm rappresenta il giusto compromesso tra chi vuole combattere effetti fantasma e bagliori, ottenendo foto impeccabili e creative.

Se hai trovato questo articolo sul 50mm interessante aiutami a condividerlo con i tuoi amici o lascia la tua e-mail per registrarti gratuitamente alla nostra newsletter!

Offerte obiettivi Canon 50mm:

Offerte obiettivi Nikon 50mm:

Offerte obiettivi Sony 50mm:

Offerte obiettivi Pentax 50mm:

 

L'autore

Giulia De Minico