Nikon D750: la reflex sarebbe in fase di ritiro per il problema flare

Temporale in casa Nikon. La sua D750, la reflex lanciata a settembre 2014, potrebbe essere già in fase di ritiro a causa di vari problemi riscontrati. Nel dettaglio, il ritiro, a pochi mesi dal suo debutto, sarebbe avvenuto a causa del problema flare lamentato da una grande fetta di utenti. La Nikon D750, riferisce Nikon Rumors, starebbe migrando dagli store per muovere nuovamente verso la sua casa costruttrice che potrebbe già essere a lavoro al fine di eliminare silenziosamente i lotti di camere con problemi, rimpiazzandoli con altri perfettamente funzionanti.

Nikon, D750, Problema Flare

Ricordiamo che il problema flare è quello che, in condizioni di forte luminosità, ostacola la cattura di immagini pulite e nitide. Responsabili del problema flare della Nikon D750 sarebbero le lenti, per cui la luce, colpendo la camera con una particolare angolazione, crea un riflesso sulle lenti che impedisce di ottenere fotografie ottimali. Malgrado riguardi un numero ridotto di prodotti, il problema flare si dimostra essere molto fastidioso, spingendo la Nikon ad intervenire tempestivamente per risolvere quanto prima l’inconveniente.

Stando sempre a Nikon Rumors, la nuova partita di Nikon D750 non affette da problemi dovrebbe raggiungere gli scaffali già ad inizio febbraio. Ricordiamo, inoltre, che l’azienda ha recentemente lanciato Nikon D5500, la nuova entry-level con display touchscreen, e sarebbe pronta a svelare presto la nuova Nikon D7200, quasi un upgrade della già presente D7100.

AGGIORNMENTO:

A quanto pare la Nikon ha messo a disposizione una pagina web nella quale si può inserire il codice seriale della propria Nikon D750 per verificare se il proprio modello è affetto dal problema flare; ecco il LINK dove inserire il proprio codice che potete trovare sotto la vostra Nikon D750 come mostrato in foto qui sotto:

Nikon D750, problema flare seriale

Per restare sempre aggiornato sulle ultimissime news ed indiscrezioni di casa Nikon iscriviti alla newsletter. Stay tuned!

L'autore

Giulia De Minico