Canon EOS 5DS R senza Filtro AA: scopriamo insieme in cosa consiste

Dopo aver visto le prime specifiche tecniche che sono emerse gli scorsi giorni sulle future Canon EOS 5DS e Canon EOS 5DS R (ne abbiamo parlato qui e qui), cerchiamo di scoprire insieme i vantaggi e gli svantaggi che portano la mancanza del filtro AA.

Innanzi tutto dovresti sapere che il filtro AA non è nient’altro che il filtro passa-basso (OLPF) detto anche Anti-Aliasing; è posizionato davanti al sensore e il suo compito è quello di ridurre al minimo l’effetto mòire o l’effetto scalettatura che si viene a formare nelle zone dove i dettagli sono molto fini e ripetitivi o dove sono presenti righe verticali molto dense, come ad esempio i tessuti:

Canon EOS 5DS R, FILTRO AA,passa basso, moire

Canon EOS 5DS R, FILTRO AA,passa basso, moire

 

come si può notare dalle foto qui sopra, l’effetto mòire viene percepito dal nostro occhio in maniera fastidiosa, specie quando si presenta sottoforma di “falsi colori” (vedi mg sotto). Ma da cosa è causato questo difetto/effetto? Nelle macchine fotografiche digitali moderne, la trama dei pixel del sensore che si “scontra” con una seconda trama, molto più fitta e dettagliata, proprio come appare quella di un tessuto, generano un terzo modello di trama dovuto all’incrocio delle linee di entrambi, detto appunto “effetto mòire“;

Canon EOS 5DS R, FILTRO AA,passa basso, moire, esempio

 

I “falsi colori“, invece, si presentano quando la luce, colpendo un soggetto, viene registrata sul sensore RGB della reflex, ma non  su tutti i pixel, generando di conseguenza sfumature di “falso colore”.

Canon EOS 5DS R, FILTRO AA,passa basso, moire, esempio, falsi colori

 

 

Quali vantaggi sulla Canon EOS 5DS R

Le fotocamere di ultima generazione, come la futura Canon EOS 5DS R, hanno cominciato ad eliminare questo filtro a vantaggio della nitidezza, poiché permette di immagazzinare molte più informazioni, anche quelle delle alte frequenze, catturando, così, più dettagli. Sarà un problema quindi per queste macchine come la Nikon D810 o la futura Canon EOS 5DS R? Non proprio, poiché la maggiore densità di pixel che queste ultime macchine stanno raggiungendo (qui trovi le specifiche della futura Canon EOS 5DS R) con i loro sensori, permettono di incassare maggiori dettagli e ridurre al minimo l’effetto mòire e i falsi colori. Di contro però, questa corsa ai tanti megapixel comporta un aumento di rumore e dei file di dimensioni superiori ai 70mb.

Non ci resta che attendere l’ufficializzazione dell’uscita della Canon EOS 5DS R, che promette di fabbricare un modello apposito per gli appassionati del super dettaglio!

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato su questa e tante altre notizie.

foto NE.

L'autore

Marco Carotenuto

Mi chiamo Marco. Ho 36 anni. Fotografo prima, art director poi, fremo per il non convenzionale. Ideare, ricreare, scomporre e immaginare nuovi punti da cui sbirciare il mondo sono il sale della mia vita. Divertirsi, prima di stupire e rendere partecipi, coinvolgere chi ci sta di fronte sono i pilastri di questa professione, impregnata di magia. Il trucco? Farlo in modo serio, proprio come fanno i bambini a capo di un gioco. Apertura mentale e sguardo curioso mi hanno accompagnato, scandendo il mio approccio alla fotografia e alla pubblicità. Sono un fotografo professionista che ha studiato alla scuola romana di fotografia; la mia passione principale è la fotografia di paesaggio e la natura nel suo essere. Ho ricevuto due riconoscimenti da parte di Nikon, con la pubblicazione sul libro annuale. Sono stato invitato a partecipare a più mostre fotografiche, tra cui Molise cinema e MArteLive.