Adobe Lightroom: 10 cose che forse non conosci

Il programma Adobe Lightroom è uno degli strumenti più utilizzati dai fotografi, sia come catalogatore di immagini, sia come elaborazione di sviluppo dei file RAW. Come per Photoshop, anche Lightroom richiede una certa esperienza di utilizzo per poter prenderci la mano e cominciare a “masticare” trucchi e scorciatoie che all’interno del programma possono tornarvi utili e farvi risparmiare moltissimo tempo. Vi abbiamo preparato una lista di 10 consigli e scorciatoie da tastiera per semplificarvi il lavoro di tutti i giorni.

Adobe Lightroom: trucchi e scorciatoie per aiutarvi nel vostro lavoro

1) Pieno schermo

Elaborare, catalogare o semplicemente riguardare le vostre foto, sono operazioni che spesso ci piacerebbe fare in totale scioltezza, liberi da distrazioni e soprattutto vogliosi di avere più spazio sullo schermo da dedicare. Bene, per fare tutto questo vi basterà entrare nella modalità “full screen.” Come? Semplice, premendo la combinazione di tasti Shift + F in Adobe Lightroom (per le versioni precedenti di LR 4, basta premere F) vi consentirà di espandere il vostro piano di lavoro a tutto lo schermo, beneficiando così di un’area maggiore, libera da tutte le possibili distrazioni. Inoltre, se premete la combinazione più volte, potrete scegliere altri due tipi di visualizzazione.

Adobe Lightroom, tutorial, tecnica fotografica

 

2) Preview elaborazione

Forse non sapevate che potete attivare e disattivare un possibile effetto semplicemente cliccando il tastino che trovate in alto a sinistra, all’interno dei pannelli. Potete così attivare o disattivare la lavorazione effettuata per fare varie prove e vedere il risultato finale a confronto con quello precedente.

Adobe Lightroom, tecnica fotografica, tutorial

 

3) Informazioni e proprietà del file

Durante le elaborazioni sulle vostre fotografie, vi sarà capitato di dover controllare le proprietà e le informazioni del file, tra cui anche le dimensioni, il formato e i dati di scatto e il tipo di obiettivo utilizzato; Adobe Lightroom ti dà la possibilità di farlo premendo il tasto “i”. Anche in questo caso, premendo più volte il tasto si avranno maggiori informazioni, fino a tornare nella modalità iniziale senza nessuna informazione.

Adobe Lightroom, tecnica fotografica, tutorial

 

Nel caso in cui non doveste visualizzare nulla, dovete attivare questa opzione all’interno del menù “visualizza”————–>”opzione di visualizzazione” oppure potete utilizzare direttamente la combinazione di tasti cmd + j (per windows sarà ctrl + j) e da questa finestra potete scegliere la modalità che preferite.

Adobe Lightroom, tecnica fotografica, tutorial

 

4) Istogramma

Se siete abituati a elaborare i vostri file attraverso l’istogramma, con Adobe Lightroom, diventa tutto ancora più semplice. Infatti, è possibile lavorare direttamente sopra di esso, per farlo vi basterà passare il cursore del mouse sopra l’istogramma, noterete che il puntatore cambia forma, da freccia diventerà una doppia freccia; tenendo premuto il mouse e trascinando verso destra il cursore, aumenterete l’esposizione, al contrario, spostando il cursore verso sinistra, diminuirete l’esposizione generale dell’immagine.

Adobe Lightroom, tecnica fotografica, tutorial

5) Controllare i valori RGB

Per avere stampe di qualità o semplicemente per controllare i valori RGB dei singoli pixel della foto, vi basterà entrare nel menù sviluppo e premere il pulsante “S” della testiera. Spostando il cursore all’interno dell’immagine prescelta, focalizzate l’attenzione sotto l’istogramma, noterete che ci sono dei valori indicati con “R -numero-, G -numero- e B -numero-; questi stanno ad indicare il valore RGB dei singoli pixel. Se ripremete il tasto “S” e la visualizzazione dei valori RGB passerà ad essere calcolata in percentuale.

6) Avviso alte luci e ombre

Sempre all’interno del box dell’istogramma, agli angoli in alto a sinistra e destra, trovate due iconcine con all’interno disegnato un triangolo bianco e nero. Questi due simboli se li premete vi segnaleranno le parti dell’immagine che sono fuori gamma, ossia perse a causa di una grave sottoesposizione (zone scure) o sovraesposizione (parti bianche). Premendo il tasto “j” (scorciatoia rapida) attiverete questa opzione che appunto vi segnala direttamente sulla foto con colori blu le zone sottoesposte e con il colori rossi le zone sovraesposte.

Adobe Lightroom, tecnica fotografica, tutorial

 

7) Spostarsi all’interno del menu base

Se volete applicare le principali regolazioni del “menu base” utilizzando semplicemente i tasti di scorciatoia, forse non sapevate che potete farlo tramite tastiera; spostarvi da una funzione all’altra è un gioco da ragazzi: premete i pulsanti “,” (virgola) o “.” (punto) per muovervi da un’opzione all’altra del “menù base” e utilizzate i tasti “‘” (apostrofo) per aumentare o “-” (meno) per diminuire l’intensità del valore.

8) Strumento di ritaglio e filtro graduato

Un’altra funzione molto utile di Adobe Lightroom è la possibilità di tracciare linee dritte o ritagli che mantengano la stessa proporzione; come fare tutto ciò? Semplice. Ad esempio, mantenendo premuto il tasto “maiusc” durante l’applicazione del filtro graduato, traccerete una linea perfettamente verticale o orizzontale oppure nella modalità ritaglio, se avete bisogno di mantenere le proporzioni, tenendo premuto il tasto “maiusc” eseguirete tagli che mantengono le proporzioni lato lungo x lato corto.

9) Preset

È possibile salvare il workflow delle regolazioni che avete applicato al file RAW come un preset; quest’ultimo potrà essere richiamato e applicato su tutti gli altri file che vorrete. Potete così creare infiniti preset che potrete applicare ogni qual volta vogliate, senza preoccuparvi di ricordarvi i procedimenti che avete eseguito per raggiungere l’effetto voluto. Per salvare il vostro flusso di lavoro, vi basterà cliccare sul pulsante “+”, che trovate sulla sinistra (vedi foto sotto), per far apparire una finestra di dialogo; da questa finestra potete scegliere selezionando con la spunta le varie opzioni che volete registrare nel preset.

Adobe Lightroom, tecnica fotografica, Photoshop, Fotoritocco

10) Shortcut: la top 25

Ecco una lista (qui trovi quella completa di Adobe Lightroom 5) delle shortcut più interessanti che possono tornarvi utili e che vi suggeriamo di studiare e tenere a mente per un elaborazione più rapida dei vostri file:

  • Mostrare o nascondere tutti i pannelli: Maiusc + Tab
  • Passare al modulo Libreria: Ctrl + Alt + 1 (Win) / Cmd + Opzione + 1 (Mac)
  • Passare al modulo Sviluppo: Ctrl + Alt + 2 (Win) / Cmd + Opzione + 2 (Mac)
  • Passare al modulo Stampa : Ctrl + Alt + 4 (Win) / Cmd + Opzione + 4 (Mac)
  • Passare alla vista lentino in Libreria: Tasto E
  • Passare alla vista griglia in Libreria: Tasto G
  • Passare all vista confronto in Libreria: Tasto C
  • Aprire le foto selezionate nel modulo Sviluppo: Tasto D
  • Passare alla modalità di schermo normale: Ctrl + Alt + F (Win) / Cmd + Opzione + F (Mac)
  • Importare foto da disco: Ctrl + Maiusc + I (Win) / Cmd + Maiusc + I (Mac)
  • Aprire un Catalogo: Ctrl + O (Win) / Cmd + Maiusc + O (Mac)
  • Rinominare una foto: Tasto F2
  • Modificare in Photoshop: Ctrl + E (Win) / Cmd + E (Mac)
  • Stampare la foto selezionata: Ctrl + P (Win) / Cmd + P (Mac)
  • Attivare o disattivare la vista Zoom: Tasto Z
  • Zoom in: Ctrl + ‘ (Win) / Cmd + . (Mac)
  • Zoom out: Ctrl + – (Win) / Cmd + – (Mac)
  • Selezionare tutte le foto: Ctrl + A (Win) / Cmd + A (Mac)
  • Deselezionare tutte le foto: Ctrl + D (Win) / Cmd + D (Mac)
  • Impostare valutazione a stelle: Tasti da 1 a 5
  • Rimuovere valutazione stelle: Tasto 0
  • Attivare/disattivare filtri: Ctrl + L (Win) / Cmd + L (Mac)
  • Selezionare lo strumento ritaglio: Tasto R
  • Cambiare l’orientamento del ritaglio: Tasto X
  • Aumentare/Diminuire la dimensione del pennello: +/<

Adobe Lightroom, tecnica fotografica, tutorial

Se ti è piaciuto l’articolo su Adobe Lightroom aiutaci a condividerlo con i tuoi amici oppure registrati alla Newsletter per restare sempre aggiornato sulle notizie dal mondo della fotografia.

L'autore

Marco Carotenuto

Mi chiamo Marco. Ho 36 anni. Fotografo prima, art director poi, fremo per il non convenzionale. Ideare, ricreare, scomporre e immaginare nuovi punti da cui sbirciare il mondo sono il sale della mia vita. Divertirsi, prima di stupire e rendere partecipi, coinvolgere chi ci sta di fronte sono i pilastri di questa professione, impregnata di magia. Il trucco? Farlo in modo serio, proprio come fanno i bambini a capo di un gioco. Apertura mentale e sguardo curioso mi hanno accompagnato, scandendo il mio approccio alla fotografia e alla pubblicità. Sono un fotografo professionista che ha studiato alla scuola romana di fotografia; la mia passione principale è la fotografia di paesaggio e la natura nel suo essere. Ho ricevuto due riconoscimenti da parte di Nikon, con la pubblicazione sul libro annuale. Sono stato invitato a partecipare a più mostre fotografiche, tra cui Molise cinema e MArteLive.