Come fotografare un arcobaleno: 7 consigli pratici

È sempre come la prima volta. Ogni volta che la natura ci regala la visione di un arcobaleno, non possiamo fare a meno di fermarci ad ammirare questo evento come se fosse la prima volta che lo vediamo. Effettivamente l’arcobaleno non è poi un fenomeno così raro, dato che si presenta alla vista di adulti e piccini semplicemente in presenza di vapore acqueo e di raggi solari, oppure, come spesso avviene subito dopo un temporale, con una schiarita; purtroppo però non sempre si verificano le condizioni necessarie perché esso si mostri.  Per questo immortalarlo diventa difficile e se non sai come fotografe un arcobaleno, rischi di perdere l’attimo e di non portare nulla a casa.

Come fotografare un arcobaleno: 7 suggerimenti per foto incrediili

CONTINUA A LEGGERE

L'autore

Marco Carotenuto

Mi chiamo Marco. Ho 34 anni. Fotografo prima, art director poi, fremo per il non convenzionale. Ideare, ricreare, scomporre e immaginare nuovi punti da cui sbirciare il mondo sono il sale della mia vita. Divertirsi, prima di stupire e rendere partecipi, coinvolgere chi ci sta di fronte sono i pilastri di questa professione, impregnata di magia. Il trucco? Farlo in modo serio, proprio come fanno i bambini a capo di un gioco. Apertura mentale e sguardo curioso mi hanno accompagnato, scandendo il mio approccio alla fotografia e alla pubblicità. Sono un fotografo professionista che ha studiato alla scuola romana di fotografia; la mia passione principale è la fotografia di paesaggio e la natura nel suo essere. Ho ricevuto due riconoscimenti da parte di Nikon, con la pubblicazione sul libro annuale. Sono stato invitato a partecipare a più mostre fotografiche, tra cui Molise cinema e MArteLive.