Sony svela il primo sensore al mondo per smartphone da 48MP

Sony ha appena annunciato un nuovo sensore CMOS per smartphone che cattura foto da 48 megapixel, il numero più alto di pixel nel settore: il Sony-IMX586.

Il sensore è il primo al mondo a presentare una dimensione di pixel ultra-piccoli di appena 0,8 μm, che è ciò che gli consente di collocare 48 megapixel su un sensore da mezzo pollice.

“Oggigiorno, i modelli di smartphone di fascia alta richiedono una qualità di imaging ancora maggiore dalle loro fotocamere”, afferma Sony. “Il nuovo sensore Sony ha 48 megapixel effettivi, un numero di pixel che rivaleggia con quello delle fotocamere SLR ad alte prestazioni, consentendo di catturare immagini belle e ad alta risoluzione anche con uno smartphone.”

Sony-IMX586, sensore da 48mpx, smartphone

Il nuovo Sony IMX586, come viene chiamato, incorpora un’interessante funzione che consente di scattare foto di alta qualità, a bassa risoluzione e con scarsa illuminazione, nonché foto standard di alta qualità a risoluzione più alta.

Il sensore dispone di una gamma di filtri colore Quad Bayer in cui ogni griglia 2×2 di pixel presenta lo stesso colore del filtro. Quando si scatta in condizioni di scarsa illuminazione, i dati di queste matrici da 4 pixel vengono combinati e interpretati come pixel da 1,6 μm con una dimensione doppia, consentendo di acquisire foto luminose da 12 megapixel a basso rumore.

Ma quando si scatta in scene luminose (ad esempio all’aperto durante il giorno), una funzione di elaborazione del segnale viene utilizzata per eseguire una conversione di matrice che consente di utilizzare i singoli pixel minuscoli per una foto da 48 megapixel ad altissima risoluzione.

Sony-IMX586, sensore da 48mpx, smartphone

“In generale, la miniaturizzazione dei pixel comporta una scarsa efficienza di raccolta della luce per pixel, accompagnata da una diminuzione della sensibilità e del volume del segnale di saturazione”, afferma Sony.

“Questo prodotto è stato progettato e realizzato con tecniche che migliorano l’efficienza di raccolta della luce e l’efficienza di conversione fotoelettrica rispetto ai prodotti convenzionali, ottenendo la prima dimensione di pixel di 0,8 μm al mondo, con alta sensibilità e alto livello di segnale di saturazione”.

Altre caratteristiche del Sony IMX586 includono la registrazione di video in 4K a 30 fps, la registrazione ad alta velocità a 480 fps a 1080p, un autofocus a rilevamento di fase e HDR.

Sony afferma che inizierà a spedire il sensore IMX586 a partire da settembre 2018 con un prezzo unitario di ¥ 3.000 (circa 27$ ).

L'autore

Michele Ricci

Inizia a 5 anni scattando di nascosto con la Nikon F2 di suo padre mostrando, da subito, di amare la fotografia più di ogni altra cosa. Osservatore curioso, viaggiatore incallito, camminatore infaticabile, cultore e divulgatore della materia, si divide tra fotografia di paesaggio, fine art, ritrattistica e street photography collaborando a svariati progetti professionali senza mai smettere di nutrire la propria passione personale.