S1R e S1. Panasonic debutta con le fotocamere Mirrorless full-frame

Al Photokina 2018, di certo, non sono mancate le sorprese. Ed una di queste riguarda casa Panasonic.

La società nipponica ha annunciato lo sviluppo delle sue prime due fotocamere mirrorless: la Lumix S1R e la Lumix S1. Come parte della nuova L-Mount Alliance, le due fotocamere presenteranno il supporto per obiettivi L di Leica.

All’interno delle Lumix S1R e Lumix S1 verranno montati sensori full-frame da 35 mm, e entrambe le fotocamere sono progettate per fare un tuffo nel mondo del video: saranno le prime fotocamere mirrorless full-frame ad offrire registrazioni video 4K da 60p.

Panasonic Sr1, panasonic mirrorless full frame, lumix sr1, lumix s1

Entrambe le fotocamere, inoltre, contengono anche un doppio I.S. il sistema di stabilizzazione dell’immagine, due slot per schede di memoria XQD/SD e un robusto monitor triassiale LCD inclinabile.

“Negli ultimi anni, le linee di interconnessione sono aumentate di velocità mentre la condivisione di video sui social media ha guadagnato popolarità e, di conseguenza, sempre più persone godono di un ibrido di foto e video, ampliando la gamma di espressioni nella produzione di contenuti”, afferma Panasonic . “Questo nuovo campo ha portato alla necessità di un nuovo tipo di fotocamera che vada oltre i confini di foto e video tradizionali”.

Panasonic Sr1, panasonic mirrorless full frame, lumix sr1, lumix s1

Pertanto, Lumix S1R ed Lumix S1 sono progettate per essere adattate sia ai fotografi che ai videomakers.

Mentre le specifiche complete delle fotocamere devono ancora essere annunciate, durante la presentazione è emerso che l’S1R presenta un sensore da 47 megapixel e che l’S1 verrà invece equipaggiata da un sensore da 24 megapixel.

Panasonic ha dichiarato che prevede di sviluppare oltre 10 obiettivi della serie LUMIX S entro il 2020, tra cui un obiettivo a fuoco fisso 50 mm f1,4, un obiettivo zoom standard da 24-105 mm e un teleobiettivo zoom 70-200 mm.

L'autore

Michele Ricci

Inizia a 5 anni scattando di nascosto con la Nikon F2 di suo padre mostrando, da subito, di amare la fotografia più di ogni altra cosa. Osservatore curioso, viaggiatore incallito, camminatore infaticabile, cultore e divulgatore della materia, si divide tra fotografia di paesaggio, fine art, ritrattistica e street photography collaborando a svariati progetti professionali senza mai smettere di nutrire la propria passione personale.