Sony entra nel mondo CFexpress con una scheda ultra-resistente da 1700 MB/s

L’aumento delle schede di memoria CFexpress sta accelerando. Pochi mesi dopo che ProGrade Digital ha presentato la prima scheda CFexpress al mondo da 1 terabyte, Sony ha annunciato la sua scheda CFexpress più solida e veloce.

Le nuove schede di memoria Sony TOUGH CFexpress Type B vantano velocità incredibili fino a 1700 MB/s per la lettura e 1480 MB/s per la scrittura superando, in confronto, la scheda ProGrade da 1 TB (1400 MB/s in lettura e 1000 MB/s in scrittura).

La scheda sarà circa 3 volte più veloce della scheda di memoria CFast più veloce della stessa Sony (che ha una velocità di lettura di 530 MB/s), perfetta per le fotocamere ad alta risoluzione.

“Con una velocità di scrittura fino a 1480 MB/s, questa scheda soddisfa le esigenze dei futuri requisiti per la registrazione sicura dei dati del settore o i requisiti dei professionisti per acquisire immagini ad alta risoluzione o video ad alto bitrate”, afferma Sony.

Ma con più velocità arriva meno capacità: la scheda Sony verrà inizialmente lanciata con una capacità di 128 GB, con modelli da 256 GB e 512 GB programmati per il futuro.

Sony CFexpress, scheda di memoria

Oltre ad essere veloce, la scheda di memoria di Sony sarà estremamente resistente. Sony afferma che la resistenza della scheda è tre volte più forte dello standard CFexpress pertanto in grado di sopportare fino a 70N di forza di piegamento.

La scheda è 5 volte migliore (rispetto allo standard) anche nella sopravvivenza alle cadute, in quanto viene certificata funzionante in caso di cadute fino a 16,4 piedi (5 m).

La scheda è anche a prova di temperatura, a prova di raggi X, antistatica e presenta una protezione UV.

La scheda di memoria Sony TOUGH CFexpress Type B da 128 GB (e un lettore di schede) è destinata ad essere lanciata sul mercato nell’estate 2019.

L'autore

Michele Ricci

Inizia a 5 anni scattando di nascosto con la Nikon F2 di suo padre mostrando, da subito, di amare la fotografia più di ogni altra cosa. Osservatore curioso, viaggiatore incallito, camminatore infaticabile, cultore e divulgatore della materia, si divide tra fotografia di paesaggio, fine art, ritrattistica e street photography collaborando a svariati progetti professionali senza mai smettere di nutrire la propria passione personale.