Sony condivide le specifiche per 6 nuovi sensori full frame, incluso un chip Quad Bayer

Sony ha recentemente pubblicato le schede tecniche per sei dei suoi sensori full-frame, inclusa una versione quad-bayer del chip 61MP presente nella Sony a7R IV.

Data l’ubiquità dei sensori BSI-CMOS di Sony, è possibile che vedremo versioni ottimizzate di questi sensori in alcune fotocamere full frame di prossima generazione.

La Sony ha messo in mostra sei sensori in tutto:
IMX311AQK da 48,9 MP
IMX313AQK da 48,9 MP
IMX409BQJ da 55 MP
IMX410CQX da 24,6 MP
IMX521CQR da 15 MP (chip 61 bay quad bayer che produce immagini da 15 MP)
IMX554DQ da 30 MP.

Come sottolinea DPReview, l’IMX410 da 24,6 MP è abbastanza simile al sensore da 24 MP che abbiamo già visto oggi in diverse fotocamere full frame sul mercato, tra cui la Nikon Z 6, la Sony a7 III, la Panasonic S1 e la Sigma fp.

Del resto, l’IMG409 da 55 MP è un sensore BSI-CMOS che non presenta un design sovrapposto, ma riesce comunque a catturare 13,2 fps a 14 bit.
IMX554 da 30MP e IMX313 da 48.9MP sono sensori sovrapposti in grado di gestire frame rate massimi più rapidi (rispettivamente 36 e 21fps) grazie alla DRAM integrata.
L’IMX311 da 48,9 MP è simile all’IMX313, tranne per il fatto che utilizza un “array di pixel a 45°” che potrebbe potenzialmente produrre una migliore risoluzione diagonale (da H / T a DPReview per la spiegazione).

Infine, il sensore “quad bayer” a cui tutti sono interessati, l’IMX521, potrebbe essere lo stesso sensore presente nella Sony a7R IV da 61 MP, ma utilizzando un array Quad Bayer che raggruppa quadrati di quattro pixel in un unico colore:

Sony ha già fatto questo con i telefoni, vantando apparati “con un sensore da 48 MP” tralasciando il fatto che le foto risultanti sono solo 12 MP per la stampa fine. Il vantaggio di questo design è che consente al sensore di catturare HDR quasi istantaneo dividendo ogni set di quattro in pixel a lunga esposizione e pixel a breve esposizione.
Quando si scattano foto normali, ogni set viene trattato come un singolo pixel, producendo immagini da 15 MP.

Una cosa è certa: se questi sensori di immagine sono davvero indicativi di tali performance, le fotocamere full frame più veloci e ad alta risoluzione sono sicuramente prossime ad arrivare.

L'autore

Michele Ricci

Inizia a 5 anni scattando di nascosto con la Nikon F2 di suo padre mostrando, da subito, di amare la fotografia più di ogni altra cosa. Osservatore curioso, viaggiatore incallito, camminatore infaticabile, cultore e divulgatore della materia, si divide tra fotografia di paesaggio, fine art, ritrattistica e street photography collaborando a svariati progetti professionali senza mai smettere di nutrire la propria passione personale.